Post

ITAC 2017

Immagine
Un titolo che forse dice qualcosa agli appassionati di mixed media/art journaling/scrapbooking.

Si tratta di un challenge internazionale organizzato da AALL & CREATE



I temi sono i continenti. Per ogni continente sono state date indicazioni di lavoro da seguire in tutto o in parte. Si può scegliere tra tecniche diverse di esecuzione.
Ho scoperto solo qualche giorno fa questo challenge grazie ai bellissimi blog di Kathryn Wheel e di Simo: qui potete rifarvi gli occhi con degli autentici capolavori!
Epperò a me si sono accese mille lampadine, la voglia di provarci al di là dell'esito finale del challenge.
Il tempo è davvero poco. Per ora ho preparato due progetti: Europa e Asia. Non so se riuscirò a preparare altro.
Questa è la mia Europa:

Ho utilizzato solo una parte delle indicazioni: una faccia, dei ritagli di quotidiani (che si intravvedono nella texture),  dello spago, una scritta e il blu.
E questa invece è la mia Asia:

Qui ho seguito queste indicazioni: forme geometriche..…

Blog & Pianificazione

Immagine
Da sempre scrivo sul blog quando ho qualcosa da mostrare o da condividere.

Il risultato è che sono spesso assente perché i contrattempi sono sempre dietro l'angolo. Nella mia mente c'è una strage di post non scritti e che ormai non vale più la pena scrivere.

Tra gli argomenti delle mie letture, c'è anche quello della pianificazione ovvero dello scrivere con anticipo un certo numero di post per evitare 'buchi' di presenza.
Non sono una blogger professionista né intendo diventarlo, ma trovo valida l'idea di dedicare una giornata durante il mese per scrivere i post del mese successivo.

Di base bisognerebbe avere sempre con sé un quaderno o un supporto di qualsiasi genere per scrivere le idee per i post, che in genere colpiscono come i fulmini a ciel sereno quando meno te lo aspetti, in modo da avere materiale su cui lavorare il fatidico giorno dedicato alla scrittura vera e propria.
Certo, per noi che dobbiamo anche pensare alle fotografie delle nostre creazioni,…

Un passo indietro

Immagine
Sono stata lontana per un po'.

Un periodo di pensieri.

Di cui oggi condivido qui le conclusioni, perché a volte, quando vedi tutto nero, può capitare che all'improvviso si accenda una lampadina e che, inserito un pezzo nel puzzle, anche altri pezzi (non tutti eh!) trovino la loro collocazione: era tutto così evidente che solo un capricorno cocciuto come me poteva rimanere cieco!

Negli ultimi mesi, ho letto diversi testi scelti con l'idea di trasformare LecosediLe in un'Attività con la A maiuscola. Ecco la lista in ordine rigorosamente sparso:

Vendere handmade (F. Baldassarri)Chi ha paura del business plan (F. Marano)Etsy passo dopo passo (F. Baldassarri)Semina come un artista (A. Kleon)Tutto fa branding (G. Gottini)
Ma non ho soltanto letto libri e cercato di svolgere le attività proposte, mi sono anche iscritta a gruppi su FB, a newsletter e chi più ne ha, più ne metta.

Ma... niente da fare, in quello che creo non riesco a trovare quel quid che dovrebbe distinguermi d…

Come ti organizzo il bullet journal

Immagine
Come ho organizzato il mio bullet journal? questa la domanda di un'amica.
Premetto che io sono una neofita e che il mio bullet, per scelta, riguarda solo le attività creative.
Ecco com'è esternamente il mio bullet: è interamente realizzato a mano. Ti mostrerò qualche dettaglio in più prossimamente.
In realtà per iniziare un bullet basta un quaderno a quadretti molto utili nell'organizzazione degli spazi. Ancora meglio se trovi i quaderni puntinati. Prova a leggere a proposito  il mio post precedente.
Ho iniziato il bullet con una sezione dedicata al 2017. Composta da:
-Un augurio iniziale:

-Le key e l'indice. Ho scelto poche chiavi per monitorare l'avanzamento lavori, come puoi vedere. Molti si sbizzarriscono e creano chiavi per distinguere la tipologia degli eventi per esempio (il lavoro, la famiglia...). Ma nel mio caso una cosa è da fare, la inizio, la finisco oppure la rimando o decido che non è da fare.
Anche l'indice a mio avviso non è necessario, ma vis…

Bullet o Art Journal?

Immagine
Che riflettere faccia parte del mio DNA ormai lo sanno anche le pietre.
Ultimamente però mi capita di perdere la bussola dei miei pensieri e, di conseguenza, di ciò che devo fare, forse per stanchezza, forse perchè l'età avanza...
Ho cercato e trovato un rimedio: lo conosci il bullet journal? E' un'agenda ideata da Ryder Carrol, designer americano, personalizzabile sulle tue esigenze. Ebbene sì, nell'era del digitale, questo è un ritorno all'analogico e all'amata carta.

Il bullet journal è un planner che funziona ad elenchi e per simboli che rendono identificabili le attività che decidi di monitorare.

Io per esempio ho deciso di monitorare alcune attività relative alla sfera creativa e alcune attività sportive, lasciando al di fuori le attività personali, per lo meno per ora. Il bello del bullet journal è che può cambiare con te! Prova a guardare il canale youtube di Amanda Rach Lee: è un vero spettacolo!

E cosa c'entra l'ART in tutto questo?
Colpa di P…

A spasso tra le rose

Immagine
Prepararsi per un mercatino è sempre elettrizzante. Perché il mercatino è un banco di prova del lavoro svolto in (quasi) silenzio, magari per mesi.
Il prossimo fine settimana sarò a Casinalbo per un evento speciale 'A spasso tra le rose'. Non potevo non preparare un gioiello ad hoc. Unendo la passione per la carta con quella dei fili ho realizzato un unico mini libro sul tema delle rose.

Frasi celebri, disegni, inserti scrap per un piccolo gioiello da portare sempre con te come bijoux de sac.

Porterò anche dei mini quaderni per annotare piccoli grandi pensieri.
Puoi trovare tutti i riferimenti dell'evento sulla locandina:


ciao!


About page

Immagine
E infine anche su questo blog è apparsa la pagina About!

Quasi tutti i blog e i siti che mi piacciono ne hanno una e, lo ammetto, mi piace molto leggerle, perché è un modo per conoscere meglio chi c'è dietro le quinte!
Non mi ero ancora soffermata a riflettere in modo razionale sull'importanza di questa pagina, fino a qualche tempo fa, quando leggendo 'Chi ha paura del business plan?' di Francesca Marano ho finalmente capito (sono un po' lenta, lo so: ma ognuno ha i suoi tempi!)
Così ho deciso che era arrivato il momento anche per LecosediLe.

Ed è stato difficilissimo: raccontare in breve chi sono, cosa faccio e perché lo faccio mi ha richiesto tante energie. E non pensare che sia uno spreco di tempo! Perché scrivere questa pagina mi ha fatto riflettere molto su questa mia smania di creare, mi ha aiutata a capire un po' di più qual'è la direzione che voglio seguire.
Che ne dici di leggerla? Consigli e suggerimenti sono sempre ben accolti. Grazie per la tua …